NUOVO OBBLIGO DI COMUNICAZIONE DEGLI INFORTUNI DI ALMENO UN GIORNO

attenzione

Dal 12 ottobre 2017, a norma dell’articolo 18, D.Lgs. 81/2008, il datore di lavoro sarà obbligato a comunicare all’Inail, ai fini statistici e informativi, gli infortuni sul lavoro che comporteranno l’assenza dal lavoro di almeno un giorno, escluso quello dell’evento, tramite i servizi telematici dell’Istituto, entro 48 ore dalla ricezione del certificato medico.

L’obbligo sarebbe dovuto decorrere dal 12 aprile scorso, in base al D.M. 183/2016 (adozione del regolamento interministeriale sul sistema informativo nazionale per la prevenzione nei luoghi di lavoro -Sinp), ma il decreto Milleproroghe ha poi differito il termine al 12 ottobre 2017. Non risultascomascom2017ano al momento specifiche istruzioni Inail in merito.

Si segnala che sono previste sanzioni in caso di mancato rispetto del nuovo obbligo: per l’omissione o il ritardo nella comunicazione di un evento superiore a un giorno, è prevista una sanzione amministrativa pecuniaria di importo variabile da un minimo di 548 a un massimo di 1.972,80 euro, aumentati a 1.096 e 4.932 euro se l’infrazione riguarda un evento di durata superiore a 3 giorni.

I commenti sono chiusi.