Sistema Saveurs

logoSAVEURLa finalità del contrassegno di qualità “Saveurs du Val d’Aoste” è di promuovere e di valorizzare la produzione agroalimentare ed enogastronomica regionale, garantendo e supportando il miglioramento continuo del livello qualitativo dell’offerta, con particolare attenzione alla tradizione, alla cultura e al territorio valdostano.

Al contrassegno possono aderire gli esercizi di somministrazione al pubblico di alimenti e bevande, nonché gli esercizi commerciali per la vendita al dettaglio di prodotti alimentari in sede fissa.
In conformità e in attuazione della L.R. 15/2004, il contrassegno è strutturato su tre aree di requisito, del cui possesso deve essere data dimostrazione da parte dell’impresa richiedente:

  • caratteristiche degli edifici e dei locali in cui si svolgono le attività considerate;
  • caratteristiche di origine dei prodotti somministrati e/o venduti;
  • qualificazione professionale degli addetti, con riferimento agli standard minimi di competenza e formativi.

I titolari o legali rappresentanti delle aziende (ristoranti, bar, esercizi commerciali, strutture ricettive con servizio di prima colazione) iscritte all’ASCOM-Confcommercio Valle d’Aosta e interessate a conseguire il contrassegno di qualità denominato “Saveurs du Val d’Aoste” possono rivolgersi presso i nostri Uffici per compilare e sottoscrivere il modulo di presentazione della domanda, che verrà inoltrata dall’organizzazione associativa al Servizio regionale competente.

OBBLIGHI
Il titolare dell’azienda interessata a conseguire il contrassegno “Saveurs du Val d’Aoste” deve:

  • presentarsi presso gli Uffici associativi munito di documento di identità valido;
  • dichiarare di essere in possesso dell’autorizzazione amministrativa di esercizio e che l’impresa non è in stato di liquidazione volontaria, né sottoposta ad alcuna procedura concorsuale.

IMPEGNI
Il titolare dell’azienda interessata a conseguire il contrassegno “Saveurs du Val d’Aoste” deve inoltre impegnarsi a:

  • garantire, durante il periodo di validità del Contrassegno (triennale), la permanenza di tutti i requisiti;
  • consentire l’effettuazione delle attività di accertamento e di controllo del possesso dei requisiti tecnici da parte di un soggetto terzo incaricato dalla RAVA;
  • dare comunicazione entro 15 giorni delle eventuali variazioni della sede dell’attività o di intervenute modificazioni a livello aziendale o variazioni dei requisiti richiesti per il mantenimento del contrassegno;
  • partecipare in prima persona, o far partecipare altro soggetto dell’organico aziendale, in modo attivo alla sperimentazione attraverso la frequenza ad apposito percorso formativo (minimo 12 ore);
  • accettare la natura sperimentale del disciplinare, assumendo l’onere di adeguare le proprie risorse nel caso di modificazioni introdotte in corso di prima applicazione;
  • esporre il materiale promozionale relativo al contrassegno e impegnarsi a comunicare ai propri avventori la natura sperimentale del Disciplinare;
  • versare all’Amministrazione regionale, all’inizio del percorso formativo, 200,00 euro quale concorso alle spese di istruttoria, di accertamento dei requisiti e di organizzazione del percorso formativo.

Disciplinare e modello di domanda sono scaricabili dalla pagina servizi / modulistica.